“due siculi al nord” Arancino con pesto alla genovese e nasello all’acqua pazza su medaglione di polenta

IMG_1829

Difficoltà: media             tempo di preparazione: 2 ore           costo: basso

Un’antipasto dagli abbinamenti particolari. Un incontro tra nord e sud. Un arancino con cuore di pesto alla genovese che conferisce un sapore fresco ed insolito ad un fritto. E un classico della cucina mediterranea che incontra la polenta del nord Italia.

INGREDIENTI (dosi per due persone)

per l’arancino:

  • riso   100gr
  • pesto alla genovese   2 cucchiai
  • uova   2
  • parmigiano grattugiato   q.b.
  • pan grattato   q.b. per l’impanatura

per il nasello:

  • polenta   100gr
  • pomodorini cirio   10-15
  • capperi   un cucchiaio
  • filetti di nasello   2
  • sale q.b.

PREPARAZIONE

per l’arancino:

  1. Lessate il riso per circa 15 min in poca acqua salata. Bisogna trovare la giusta quantità in modo che a cottura terminata, l’acqua sarà totalmente assorbita come se fosse un risotto. In questo modo tutto l’amido rimarrà dentro ottenendo un riso molto appiccicoso.
  2. Una volta cotto, scolatelo se necessario e unite 1 tuorlo d’uovo e il formaggio.
  3. Disponete il riso su una superficie piana ed ampia e lasciatelo raffreddare per circa 2 ore.
  4. Una volta freddo, disponetene un po’ sul palmo della mano e appiattitelo.
  5. Inserite al cento un cucchiaino di pesto.
  6. Richiudete l’arancino su se stesso in modo da formare una palla.
  7. In una ciotola sbattete l’uovo.
  8. Passate l’arancino nell’uovo e poi nel pane grattato.
  9. Friggete l’arancino in olio bollente per alcuni minuti fino a quando non avrà un bel colore dorato.

per il nasello:

  1. Iniziate preparando la polenta. Questo è il metodo “lungo” ma in commercio c’è anche la polenta istantanea la quale è pronta in pochi minuti. Mettere circa 500ml di acqua salata a scaldare sul fuoco.
  2. Versateci un cucchiaio di olio.
  3. Lentamente e continuado a mescolare versateci la farina gialla; dovrà avere una consistenza abbastanza liquida.
  4. Continuate a mescolare e a cuocere per circa 40 minuti.
  5. A cottura ultimata, versare la polenta su una superficie piana, meglio se di legno. Se volete fare il medaglione, versate la polenta in un coppa pasta.
  6. Mentre la polenta si raffredda, occupatevi del nasello. Tagliate in 4 parti i pomodorini.
  7. Metteteli in una padella con un filo d’olio a fuoco medio.
  8. Aggiungete i capperi.
  9. Cuocete insieme filetti di nasello i quali richiedono una cottura brevissima. Con l’aiuto di una forchetta spaccateli leggermente.
  10. Assemblate il piatto ponendo la polenta come base e appoggiandoci sopra il nasello.

E’ possibile, dare un tocco particolare al piatto grillando la polenta prima dell’assemblaggio.

impiattate e… buon appetito!

 

Annunci