Strudel con manzo alla birra, patate e riduzione di Guinness

Diapositiva1

difficoltà: media           tempo di preparazione: 1 ora e mezza         costo: medio

Questo fine settimana si festeggia San Patrizio e quindi l’Irlanda intera è in festa. Questo è il mio piccolo tributo. La Guinness è un simbolo dell’Irlanda e quindi… Guinness sia. Io li ho fatti in versione mini ma vi lascio la ricetta per la strudel in versione grande; decidete voi come farli.

INGREDIENTI (dose per uno strudel)

  • bocconcini di manzo   400 gr
  • cipolla   mezza
  • carote   1
  • birra Guinness   33cl
  • patate   1
  • pasta sfoglia   1 rotolo
  • uova   1
  • farina   q.b.
  • fecola di patate   q.b.
  • brodo di carne   q.b.

PREPARAZIONE

  1. Tagliate i bocconcini ricavandone circa 3 piccoli bocconcini da ciascuno di quelli più grandi; in questo modo cuoceranno più in fretta e saranno più gradevoli all’interno dello strudel.
  2. Infarinate i bocconcini.
  3. Tagliate la cipolla e la carota.
  4. Soffriggete cipolla e carota in un filo d’olio.
  5. Rosolate i bocconcini nella padella.
  6. Sfumate con metà della birra.
  7. Cuocete per circa mezzora aggiungendo brodo di carne.
  8. Tagliate a dadini le patate.
  9. Aggiungetele allo spezzatino e cuocete per circa 20 minuti. Dovendo essere il ripieno per lo strudel, il vostro spezzatino non dovrà avere una consistenza troppo liquida. Se necessario, stemperate in mezzo bicchiere di brodo un cucchiaio di farina e aggiungetelo allo spezzatino.
  10. Una volta cotto lasciatelo raffreddare.
  11. Srotolate il rotolo di pasta sfoglia.
  12. Metteteci al centro lo spezzatino lungo tutta la lunghezza.
  13. Richiudete il rotolo chiudendo bene le estremità.
  14. Spennellate la superficie con l’uovo sbattuto.
  15. Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti
  16. Nel frattempo preparate la riduzione di birra Guinness sciogliendo un cucchiaio scarso di fecola di patate nella birra che avete avanzato.
  17. Ponetela sul fuoco e lasciatela restringere. Se dovesse restringersi troppo, aggiungete un po’ di acqua.
  18. A cottura ultimata, impiattate.

… buon appetito!!

Annunci